Non paga 57 multe per 15mila euro, trovata grazie a Facebook

A suo carico, a partire da dicembre del 2016, la polizia locale di Vicenza ha elevato ben 57 verbali per violazioni del codice della strada.

Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

globalist 19 dicembre 2019

A casa, a Dueville, non c'era mai, ma la tenacia di un agente che per due mesi, anche attraverso i social network, è riuscito a ricostruire i suoi spostamenti, è stata premiata e la donna è stata rintracciata presso la madre a Vicenza. Così lunedì mattina un commissario della polizia locale si è presentato alla porta e le ha notificato 57 verbali per un importo complessivo di 14.535 euro. La vicenda riguarda una donna di 45 anni, residente a Dueville, ma di fatto domiciliata dalla madre in città.


A suo carico, a partire da dicembre del 2016, la polizia locale di Vicenza ha elevato ben 57 verbali per violazioni del codice della strada, dal transito in ztl all'eccesso di velocità, dal passaggio su corsie riservate agli autobus alle soste vietate. Nessuna multa, però, è mai stata pagata dalla donna e tutti i tentativi di notifica nel luogo di residenza, nei mesi scorsi, sono sempre andati a vuoto. Finché un agente del comando ha intercettato, su Facebook, il post di un amico della donna da cui ha colto il probabile trasferimento in città. Fatte le verifiche anagrafiche del caso, il commissario ha individuato la donna a casa della madre e gli ha potuto così presentare il salatissimo conto.