"Pisa si slega": le Sardine in piazza contro l'odio (e il sindaco di destra)

Anche nella città storicamente di sinistra caduta nelle mani leghista il movimento ha fatto il pieno. Le parole rilanciate sono state: “resistenza civile", "accoglienza" e "solidarietà".

Le Sardine a Pisa

Le Sardine a Pisa

globalist 15 dicembre 2019

Oltre seimila a in piazza dei Cavalieri a Pisa. E' questo il numero di Sardine presenti alla manifestazione nella città della Torre per ribadire lo slogan "Pisa si slega" in riferimento alle ultime elezioni amministrative vinte proprio dal Carroccio che ha portato all'elezione del sindaco Michele Conti.



“Abbiamo riempito la piazza - ha detto Tamara Nocco, leader locale delle Sardine - per dire alla politica che deve occuparsi di tutti noi. Abbiamo il dovere di andare avanti perché siamo tutti diversi ma quello che ci accomuna è che siamo esseri umani. Ho partecipato alla manifestazione di piazza San Giovanni e il messaggio di Roma è la cultura, l'informazione su quello che ci riguarda direttamente". 
Poi l'intervento di uno studente di ingegneria, che ha ribadito che "questa e' una rivoluzione antifascista per una cultura dell'accoglienza".



Le parole rilanciate sono state: “resistenza civile", "accoglienza" e "solidarietà".