Gruppi neonazisti, l'allarme del Pd: "Tutte le forze politiche condannino con chiarezza"

Andrea De Maria (Pd): "Se si legittimano sentimenti di intolleranza e di razzismo oggettivamente si favorisce un clima sbagliato, dando spazio al rischio di una deriva eversiva"

Gruppi neonazisti

Gruppi neonazisti

globalist 28 novembre 2019
Le indagini della procura e della Digos di Enna che hanno smascherato un gruppo neonazista hanno suscitato lo sdegno del Pd. Andrea De Maria, deputato democratico e sindaco di Marzabotto ha dichiarato: "C'è grande preoccupazione perché si confermano tutti i rischi di un ritorno di fenomeni eversivi neonazisti e neofascisti. Tutte le forze politiche non devono sottovalutare e devono dire parole chiare. Se si legittimano sentimenti di intolleranza e di razzismo oggettivamente si favorisce un clima sbagliato, dando spazio al rischio di una deriva eversiva. È nell'unità del Paese intorno ai valori costituzionali che potremo difendere e promuovere le libertà democratiche". 
Le indagini della Digos col coordinamento del Servizio antiterrorismo interno, hanno portato a 19 perquisizioni domiciliari in diverse città (Siracusa, Milano, Monza Brianza, Bergamo, Cremona, Genova, Imperia, Livorno, Messina, Torino, Cuneo, Padova, Verona, Vicenza e Nuoro), a carico di estremisti di destra.