Razzismo, Lamorgese rivela: "Monitoriamo i messaggi neonazisti sul web"

La ministra dell'Interno spiega i rischi di propaganda dell'odio: Non dobbiamo mai abbassare la guardia".


Lamorgese e Segre

Lamorgese e Segre

globalist 23 novembre 2019
Salvini nega, ma la realtà è un’altra: ”La polizia postale monitora i messaggi d'odio di matrice neonazista sul web. E' una questione che abbiamo portato al G6 perché con gli altri paesi abbiamo detto che questi messaggi nazisti non hanno un nome e si nascondono dietro la rete. Abbiamo chiesto se si possono rimuovere dal web, ma i social network hanno difficoltà a toglierli per il principio di libertà di espressione. Abbiamo tutte le possibilità di affrontare situazioni di questo tipo, il rischio zero non esiste e non dobbiamo mai abbassare la guardia".

Lo ha detto il ministro dell'Interno, Luciana Lamorgese, oggi a Firenze alla Festa del Foglio.