L'avvocato della famiglia Cucchi: "Importante vittoria, ma non è ancora finita"

Fabio Anselmo commenta le condanne in primo grado dei due carabinieri: "In altri casi la Cassazione con una condanna eccentrica ha annullato tutto"

L'avvocato Fabio Anselmo mostra le foto di Stefano Cucchi

L'avvocato Fabio Anselmo mostra le foto di Stefano Cucchi

globalist 17 novembre 2019
Nessuna soddisfazione anche se la verità comincia a emergere: "Abbiamo ottenuto una importante vittoria, però non è ancora finita: di questo dobbiamo essere consapevoli". Mette in guardia - durante il programma 'In mezz'ora in più' su Raitre - l'avvocato Fabio Anselmo, legale di Ilaria Cucchi, a proposito della sentenza di primo grado che ha visto la condanna di due carabinieri per l'omicidio preterintenzionale del fratello Stefano.
"Il processo non è finito, si è svolto soltanto il primo grado - avverte Anselmo - e ho ben memoria di cosa è successo in altre occasioni, con condanne in primo grado e in appello e poi una sentenza della Cassazione, ritenuta eccentrica un po' da tutta la giurisprudenza, con cui sono state annullate tutte le sentenze. Purtroppo, considerando i vari gradi processuali, potremmo dire che la famiglia Cucchi sia stata 'condannata' a una sorta di ergastolo giudiziario, nel senso degli anni che ancora ci vorranno da qui alla fine".
"Anche io ho paura - confessa Ilaria Cucchi - ma il messaggio che dobbiamo lanciare è un messaggio di speranza: non bisogna mai smettere di credere nella verità e nella giustizia, bisogna sempre battersi fino in fondo per quello in cui crediamo, andando a testa alta, sfidando le istituzioni ma sempre nel rispetto delle stesse istituzioni".