Pene lievi per gli stupratori di Casapound, Fiorella Mannoia indignata: "Vergogna"

La cantante su twitter: "Lo stupro in Italia è ancora considerato un reato contro la morale"

Fiorella Mannoia

Fiorella Mannoia

globalist 16 novembre 2019

Erano accusati di aver fatto ubriacare una donna di 36 anni, di averla picchiata fino a farle perdere i sensi e di averla violentata per ore in un bar noto ritrovo dell'estrema destra. Eppure, Francesco Chiricozzi e Riccardo Licci, entrambi membri di Casapound, sono stati condannati a 3 anni il primo e 2 anni e 10 mesi il secondo. Una pena lievissima, tanto che Chiricozzi stesso ha commentato "è andata bene". 

"Lo stupro, di fatto, è ancora considerato reato contro la morale. Vergogna" ha scritto un'indignata Fiorella Mannoia su twitter a commento della notizia. Non sarà l'unica: la questione è destinata a non finire qui.