L'attacco fascio-sovranista a Mattarella gira su whatsapp: "Chieda scusa al popolo"

Una lettera delirante rivolta al presidente Mattarella gira su Whatsapp e mostra una spropositata ignoranza sul ruolo che ha in Italia il Presidente della Repubblica

Sergio Mattarella

Sergio Mattarella

globalist 13 novembre 2019

Quella che pubblichiamo di seguito è una lettera aperta al Presidente Mattarella che gira su alcuni gruppi Whatsapp vicini all'estrema destra. A scriverla e firmarla è una signora (di cui, per privacy - che noi rispettiamo, a differenza di Fratelli d'Italia - non pubblichiamo il nome). La signora si autodefinisce su facebook come lavoratrice presso Comitato Per La Protezione Delle Vittime E Degli Abbandonati Dallo Stato e il suo profilo è pieno di commenti entusiastici per Giorgia Meloni, per lo slogan "Prima gli italiani", di invettive contro l'invasione islamica come questa: "a parte quei pochi che vogliono davvero integrarsi" é entrata gente che pratica il cannibalismo, la mafia nigeriana, stupratori, spacciatori, ma che secondo il Papa dobbiamo accogliere ed integrare a prescindere, e dai quali secondo alcuni politici dobbiamo imparare un nuovo stile di vita".


Questo fa comprendere le simpatie della signora. Si tratta senza dubbio della lettera di un'esaltata, ma leggendola si potranno trovare temi e toni spesso utilizzati da vari politici dell'area di destra. 


E soprattutto adesso questo veleno gira sempre più spesso su whatsapp.


Bolsonaro, utilizzando anche questo canale per spacciare fake news, ha consolidato parte del suo vantaggio elettorale.


E poi il trucco è che molti non riconoscono le menzogne dal vero e gli esaltati dagli intelletuali.

Signor Presidente Mattarella, le parlo con rispetto pur esponendole il mio pensiero.
Seguo i suoi interventi, come seguo quelli di molti personaggi Politici, alcuni a favore del Popolo e altri a favore solo di se stessi, si renderà conto che il nostro Paese sta attraversando un momento molto critico e preoccupante, con conseguenze disastrose per la nostra economia, per i nostri figli e nipoti, ma soprattutto per tutte le famiglie bisognose che ci sono in Italia.
Vede Signor Presidente è suo dovere preoccuparsi della nostra Nazione in quanto Capo dello Stato e dovrebbe cercare di dare il meglio al suo Popolo e non permettere che essa venga calpestata e derisa...
Voglio farle presente che pur sapendo che il Signor Monti ci ha spolpati, che il Signor Gentiloni, il Signor Renzi, e la Signora Fornero hanno portato l'Italia alla deriva succhiandoci fino all'ultima goggia di sangue, lei non ha mai fatto un discorso di scuse rivolto al Popolo Italiano, né un discorso d'incoraggiamento verso noi tutti, mai una parola di solidarietà verso quelle persone che non hanno di che cibare i propri figli.
Apprezzerei le scuse da parte dello Stato, da parte delle Istituzioni, e da parte dei responsabili della crisi che si è abbattuta sul nostro Paese, scuse più che doverose verso coloro che hanno deciso di farla finita togliendosi la vita, perché a queste persone gli era stata levata la dignità e la fiducia in se stessi, perché si vergognavano di guardare in faccia i propri figli non potendo dare loro quello di cui necessitavano, scuse verso le mogli vedove e i figli orfani, ma nessuno ha proferito parola, come non sento proferire parole sui crimini perpretati sui bambini sottratti alle famiglie, né sui terremotati esausti da una situazione non più sopportabile, non una parola a favore dei disabili e dei gravi problemi che si presentano loro giornalmente e che nessuno affronta, né tantomeno verso tutti i dipendenti DELL'ILVA che senza colpa alcuna si trovano a combattere per salvaguardare il proprio destino, non l'ho mai sentita parlare dei tempi d'attesa che un malato oncologico deve aspettare per una semplice tac, né per tutta la corruzione che la fa da padrona nelle aule dei Tribunali, dove vengono emesse sentenze che tutelano i criminali e condannano le vittime, io le chiedo: ma lei è al corrente di quanto succede nella Nazione che lei guida??? Sa che hanno ammazzato il commercio??? Che non esistono più le piccole e medie imprese??? Sa che la nostra bella Italia è stata SVENDUTA agli stranieri e che non siamo più padroni di nulla??? Sa che un invalido vive con 9 euro al giorno??? Lei sa che hanno fatto la carità a noi pensionati aumentandoci l'assegno di 25 centesimi al mese??? Sa che é ancora in vigore la cosiddetta legge Dini che vede una vedova invalida vivere con meno di 4800 euro all'anno??? Sa che a Matera sono 50 anni che aspettano una ferrovia nell'assoluto menefreghismo dei signori Politici che anziché dedicarsi a problemi seri che esistono nel Meridione, (La terra dei fuochi e tutte le promesse fatte per combattere questo cancro che ha divorato 8 bambini in 20 giorni, l'ultimo di 7 mesi ne sono l'esempio) si preoccupano di tassare una merendina e quant'altro??? Sa di quanti giovani sono costretti ad abbandonare la propria terra, la propria famiglia per espatriare in cerca di un futuro che in Italia non avranno mai??? Sa che la nostra Nazione è diventata una grande torta da spartirsi tra gli avvoltoi e le sanguisughe di questa Europa???
Le chiedo: Come Capo dello Stato Italiano come può permettere tutto questo??? La sua carica le impone un ruolo a difesa dei cittadini, non faccia solo da osservatore allo sfacelo del Paese più bello del mondo, L'italia è splendida dal Nord al Sud, con i suoi mari, i suoi monti, le sue valli, la ricchezza dei suoi monumenti, della sua cultura, il profumo della sua terra, quella terra che i nostri contadini hanno amato, coltivato e difeso, il profumo delle arance e dei limoni della Sicilia, l'azzurro del mare, i colori della sua bandiera, la stessa per i quali i nostri nonni hanno sputato sangue, non diventi anche lei complice della sua distruzione, difenda la nostra e la sua Nazione. Lei ha giurato sulla nostra Costituzione di prendersi cura del Popolo Italiano, mantenga fede a tale giuramento, agisca nel rispetto e negli interessi di un Popolo che ha tutto il diritto di vivere e non di sopravvivere.
La vedo in tv quasi sempre lontano dalle telecamere, mentre a mio avviso dovrebbe manifestare la sua solidarietà verso il Popolo tutto, dicendo poche parole ma giuste queste: "HO IL DOVERE E MI PRENDO L'IMPEGNO E LA RESPONSABILITÀ DI RESTITUIRVI LA DIGNITÀ CHE VI È STATA SOTTRATTA", un piccolo gesto che lei non ha mai fatto. Ma é ancora in tempo a riparare queste sue mancanze, Lei non deve permettere che coloro che hanno rovinato l'italia rimangano impuniti, non hanno più credibilità, il loro tempo è scaduto, non hanno rispettato la nostra costituzione sulla quale avevano fatto giuramento, non hanno rispettato il Popolo, anzi dalle sofferenze di questo ne hanno tratto profitto.
Signor Presidente non possono pagare sempre e solo le persone innocenti per gli sbagli, l'ingordigia e la mala gestione di un Governo. La esorto a non prestarsi ad un gioco sporco, e a dare la parola a 60 milioni di Italiani. Oggi lei si preoccupa ed é giusto, ma lo fa con grave ritardo! Perché ormai al Popolo Italiano di quel poco che aveva... sono rimaste solo le briciole, le chiedo come Capo di questo Stato come può permetterlo...??? Lei Signor Presidente ha conosciuto il compianto Sandro Pertini? Un consiglio da una donna non più giovanissima: Prenda esempio da questo GRANDE Presidente... perché gli Italiani lo rimpiangono ancora oggi....!
Scusi la mia franchezza, ma mi sono fatta portavoce del malessere di milioni d'Italiani stanchi dei tanti soprusi che vengono inflitti loro quotidianamente, e che lei ne è tacito spettatore!
La saluto distintamente.
Lettera firmata da una donna che appartiene al popolo e ne và fiera.