Firenze, la targa di Idy Diene, ucciso da un razzista, imbrattata di vernice nera

Ne ha dato notizia aniela Chironi, ex candidata al consiglio comunale con Firenze Città Aperta, che aggiunge: "L'avete vandalizzata? Noi la rimetteremo". 

la targa vandalizzata di Idy Diene

la targa vandalizzata di Idy Diene

globalist 10 novembre 2019
La targa in memoria di Idy Diene, il 53enne senegalese che è stato ucciso a Firenze il 5 marzo del 2018 con sei colpi di pistola per motivazioni razziali, è stata oscurata da ignoti con della vernice nera. La targa, che recita "a Idy Diene, assassinato per mano razzista", si trova sul Ponte Vespucci, proprio dove l'uomo è stato ucciso.
Ne ha dato notizia su Facebook Daniela Chironi, ex candidata al consiglio comunale con Firenze Città Aperta, che aggiunge: "L'avete vandalizzata? Noi la rimetteremo". 
A uccidere Idy Diene era stato Roberto Pirrone, che sta scontando una condanna di 30 anni. Inizialmente la pena era stata decisa a 16 anni, in seguito raddoppiata quando una perizia aveva riconosciuto che l'uomo era capace di intendere e di volere e la Corte d'appello ha riconosciuto l'aggravante per 'futili motivi'.