La proposta di Leu: "Una legge per sciogliere i partiti neo-fascisti"

Il deputato Luca Pastorino: "Oltre allo scioglimento previsti dei progetti culturali e l'istituzione di un osservatorio per fare in modo che questi episodi non avvengano più.

Casapound a Torre Maura

Casapound a Torre Maura

globalist 7 novembre 2019
Siamo di fronte a quella che potrebbe diventare un’emergenza democratica e bisogna prendere provvedimento prima che sia troppo tardi.
"Gli attacchi alla senatrice a vita Liliana Segre confermano che il clima nel Paese è pessimo. E non possiamo subire gli eventi in silenzio. È inaccettabile che una testimone degli orrori di Auschwitz debba essere oggetto di minacce, tanto da rendere necessaria la scorta. Le manifesto tutta la mia vicinanza. E rilancio la proposta di legge che ho presentato mesi fa sullo scioglimento dei partiti neofascisti. Quella pdl va discussa e approvata, perché non bastano attestazioni di solidarietà. La maggioranza deve accelerare su questo tema".
Lo ha detto il deputato di èViva, Luca Pastorino, segretario di presidenza alla Camera per Leu.
"Il testo presentato a Montecitorio - aggiunge Pastorino - mette in campo una serie di iniziative, dalla chiusura alla confisca dei beni, per contrastare le organizzazioni che si richiamano al fascismo. Oltre allo scioglimento sono previsti dei progetti culturali e l'istituzione di un osservatorio per fare in modo che questi episodi non avvengano più. È l'unico vero modo per affrontare la vergogna accaduta a Liliana Segre".