Nuova provocazione: incendiata ancora una libreria antifascista di Roma

Il locale, che avrebbe dovuto riaprire domani, era già stato devastato da un rogo il 25 aprile 2019. Non si esclude l'ipotesi dolosa

La libreria incendiata

La libreria incendiata

globalist 6 novembre 2019

Nuovo rogo nella notte nella caffetteria/libreria “La Pecora Elettrica” a Roma, luogo dichiaratamente antifascista. Il locale, già distrutto dalle fiamme da un incendio la notte del 25 aprile, avrebbe dovuto riaprire domani.


Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia Casilina e i vigili del fuoco. Da chiarire le cause dell’incendio e non si esclude la pista dolosa.
Solidarietà del Pd. "Ancora un attentato di chiara matrice fascista alla #Pecoraelettrica. Esprimiamo vicinanza e solidarietà per l'incendio appiccato alla libreria di Centocelle, luogo di incontro sociale e scambio culturale. Chiediamo che sia fatta luce sull'accaduto e identificati i responsabili. Chi dà fuoco alla cultura brucia non solo i libri ma riduce in cenere anche il rispetto, la libertà e i diritti dei cittadini romani". Così in una nota il gruppo del Pd capitolino.