Salvini specula sul ragazzo ucciso in una rapina e dà la colpa a Conte e Zingaretti

Il capo della Lega mette in relazione l'omicidio con i tagli alle forze dell'odine. Ma dimentica la sequela di omicidi nei centri cittadini quando stava al Viminale

Salvini mostra il crocifisso

Salvini mostra il crocifisso

globalist 24 ottobre 2019
Veramente brutto speculare politicamente sulla morte di un ragazzo, dimenticando che quando lui era ministro dell’Interno ci sono stati una serie di delitti di malavita in centro a Roma, a Napoli, a Milano e che due balordi hanno sparato e fatto finire su una sedia a rotelle Manuel Bortuzzo.
Ma ora il ministro si aggrappa ad un fatto di cronaca nera, quasi a dimostrare un nesso diretto tra il governo e la morte tragica di un ragazzo.
"Oggi, commosso e addolorato, prego per Luca e sono vicino alla sua famiglia. Ma sono anche incredulo e sdegnato perché è inconcepibile quello che è accaduto. Da ex ministro dell'Interno fa ancora più male vedere tutta l'insicurezza della capitale governata dai 5stelle e i tagli disastrosi che Renzi, Conte e Zingaretti fanno al fondo per le forze dell'ordine”.
Parole veramente inqualificabili. Triste la politica che specula sui morti.