I corpi delle povere vittime di Lampedusa lasciano l'isola: sepolte nei cimiteri dell'agrigentino

Ultimo atto di pietà per le donne (alcune senza nome) affogate davanti l'isola. Molti fascio-sovranisti si erano lamentati per la spesa delle base fatta con i soldi pubblici...

Naufragio Lampedusa

Naufragio Lampedusa

globalist 10 ottobre 2019
I razzisti e gli estremisti nostrani si preoccupavano su chi paga le bare, evidentemente pensando che fosse meglio lasciare che i pesci mangiassero i corpi, oppure gettare in una fossa comune i resti delle vittime.
Perché, come dicevano alcuni squallidi commenti, nessun dolore per i clandestini che invadono la nostra Patria.
Adesso, invece, dopo un funerale disertato da tutte le autorità (ma alla presenza del cardinale Montenegro, arcivescovo di Agrigento) le tredici salme delle vittime del naufragio di Lampedusa lasceranno l'isola domani mattina a bordo della nave traghetto in viaggio da Porto Empedocle alle Pelagie.
Dopo il suo arrivo verranno caricate a bordo le bare contenenti i resti delle tredici donne morte nel naufragio e verranno portate in diversi cimiteri dell'agrigentino.