Lite per la precedenza: ragazzo ucciso a coltellate davanti moglie e figlio

L'episodio ad Andria. L'assassino, un 50enne con precedenti penali, è stato poi fermato dai carabinieri.

Ambulanza

Ambulanza

globalist 13 settembre 2019
Una storia di prepotenza e di tragedia che nasce dal carico di arroganza e sfrontatezza tipico di molti piccoli criminali.
Un litigio per una precedenza non data che sfocia nel dramma. E' successo ad Andria dove un 28enne di Trani, Giovanni Di Vito, è stato ucciso a coltellate nel pieno centro cittadino davanti alla moglie, al figlio di 5 anni e a decine di persone. Mentre alcuni passanti provavano a soccorrere il ferito, l'aggressore si dava alla fuga. L'uomo, un 50enne con precedenti penali, è stato poi fermato dai carabinieri.
Di Vito è stato portato al pronto soccorso dell'ospedale "Lorenzo Bonomo" ma per lui non c'è stato nulla da fare. L'uomo si trovava in macchina con la moglie e con il figlio. L'aggressore è fuggito a bordo di una Mercedes. Prezioso per le indagini il contributo dei numerosi testimoni che hanno assistito alla scena e delle telecamere di sicurezza della zona.