I cattolici si ribellano al razzismo di Stato: "Resistenza umana civile e religiosa"

Dopo lo sfrontato utilizzo del nome di Maria per legittimare una legge vergognosa la Chiesa comincia a regire duramente. E padre Spadaro mostra la Madonna con il salvagente

Madonna con il salvagente - una immagine di Mauro Biani

Madonna con il salvagente - una immagine di Mauro Biani

globalist 7 agosto 2019

Ora che l’attacco è stato sferrato con sfrontatezza il mondo cattolico comincia a reagire sul serio.

Da un lato un decreto sicurezza che calpesta i principi della Costituzione (e presto qualcuno si rivolgerà all’Alta Corte) e che da un lato mina le libertà democratiche, trascina il paese in una deriva autoritaria e trasforma l’umanità in un reato, decidendo consapevolmente di decretare la morte di decine di disperati ormai lasciati senza soccorsi.
Dall’altro lato - in questa internazionale nera che ha le forme di un destabilizzatole come Steve Banon - l’attacco alla Chiesa di Papa Francesco e il disperato tentativo di usare i tradizionalisti e l’estrema destra in una battaglia che vuole riportare la Chiesa indietro di secoli in un fanatismo gretto e religioso attraverso il quale legittimare razzismo, autoritarismo, pena di morte, egoismo e logarchia con il Vangelo.
Ora dopo le ultime provocazioni di Salvini, che ha cercato di legittimare l’orrenda legge sulla sicurezza bis con la Beata Vergine molti cristiani, cattolici inarticolate, si stanno ribellando.
Il direttore di Civiltà Cattolica, la rivista dei Gesuiti, padre Antonio Spadaro, fine intellettuale molto vicino a Francesco ha scritto parole chiarissime: “Questo è tempo di #resistenza umana civile e religiosa”.
E ha postato una immagine di Mauro Biani: una Madonna con il giubbotto di salvataggio su un gommone in mezzo al mare.


In un altro messaggio social padre Spadato ha citato un brano del Magnificat, un cantico con parole molto nette che le Sacre Scritture attribuiscono alla Madonna.



Ha spiegato la potenza del suo braccio,
ha disperso i superbi nei pensieri del loro cuore;
ha rovesciato i potenti dai troni,
ha innalzato gli umili,
ha ricolmato di beni gli affamati,
ha rimandato i ricchi a mani vuote.

Una presa di posizione che non è piaciuta a Capitan Nutella che ha replicato dicendo che per fortuna i cattolici possono ragionare con la propria testa.



Un modo per tentare di delegittimare il suo falso cristianesimo xenofobo e razzista.
Pronta la replica di padre Spadato: Per fortuna ogni cattolico, come ogni italiano, ragiona con la sua testa, già... la testa ce l’abbiamo ancora, grazie a Dio”.