Stefania Craxi, parole acide su Borrelli: "Protagonista di una stagione infausta"

La figlia del segretario del Psi Bettino Craxi ha sempre considerato Tangentopoli e la lotta alla corruzione in maniera negativa.

Silvio Berlusconi e Stefania Craxi

Silvio Berlusconi e Stefania Craxi

globalist 20 luglio 2019

Parole velenose, piene di rancore e - soprattutto - poco rispettose della verità storica perché Tangentopoli fu un’inchiesta che nacque perché in Italia la corruzione era diventata sistemica e non c’era opera pubblica per la quale non fosse necessario pagare tangenti.
Il Psi di Bettino Craxi fu parte integrante di questo sistema di potere che era illegale come lo stesso segretario socialista disse pubblicamente.

Oltre al Psi, come è emerso dalle indagini, praticamente tutti gli altri partiti.
E quindi non si capisce il livore verso chi ha applicato quelle stesse leggi che la politica avrebbe potuto cambiare.



Ma Stefania Craxi ha sempre considerato un’ingiustizia le condanne avute dal padre che per sfuggire alla galera fuggì ad Hammamet in Tunisia da ‘esule’ (dicono alcuni) mentre la verità storica e giudiziaria fu che Bettino Craxi era un latitante fuggito all’esterno per non andare in cella.
E oggi le sue parole sono particolarmente acide: "Con Borrelli viene a mancare uno dei protagonisti principali di una stagione infausta della nostra storia repubblicana".


Così Stefania Craxi, senatore di Forza Italia e vicepresidente della Commissione Affari esteri commenta la morte dell'ex capo del pool 'Mani pulite' Francesco Saverio Borrelli.
"A dispetto di molte comparse del tempo, compresi taluni suoi compagni magistrati assurti ad eroi e gettatasi nell'agone politico ed alla ricerca di incarichi pubblici - aggiunge Craxi -, Borrelli, scelse con coerenza di vestire solo e sempre la toga e nei recenti anni, se pur sempre con reticenza ed omissioni, ebbe ad avanzare alcune riflessioni amare sugli effetti prodotti dalle inchieste di 'Mani pulite'. Il tempo, come sempre, pronuncerà parole di verità. Ma la sua dipartita porta con sé molti segreti e molti 'detto non detto' che, nonostante il lavoro della storia, resteranno probabilmente celati. Nel momento del dolore e della sofferenza il silenzio e il rispetto sono pertanto dovuti all'uomo e alla famiglia".
Silenzio? Come può invocare il silenzio avendo lei stessa pronunciato parole così sgradevoli?