Rossi: "Basta ai fascisti di Forza Nuova che seminano odio e razzismo"

Il governatore della Toscana hanno protestato contro la legge regionale in favore dei poveri, ma senza distinzioni: "Fanno la guardia del corpo ai comizi di Salvini".

Striscioni di Forza Nuova alla regione Toscana

Striscioni di Forza Nuova alla regione Toscana

globalist 20 luglio 2019
Le solite provocazioni di un gruppo che, se ci fosse davvero la volontà, dovrebbe essere sciolto. E invece continua a provocare.
"I fascisti di Forza Nuova hanno esposto i loro vergognosi striscioni davanti alla sede della Regione Toscana, dicendo falsità e seminando odio e razzismo, come nel loro costume e nella loro aberrante ideologia. Vale solo la pena di ricordare che i fondatori di FN sono Roberto Fiore, condannato per il reato di associazione sovversiva e banda armata, e Massimo Morsello, membro dei Nar e anch`egli condannato per gli stessi reati".
Lo ha scritto su Facebook Enrico Rossi, presidente della Regione Toscana.
"Questi pericolosi fascisti, eredi diretti dei terroristi neri, ora dichiarano che Salvini cavalca i loro temi e fanno la guardia del corpo ai suoi comizi. Infatti, i contenuti degli striscioni contro la legge della Toscana che protegge le persone più povere e bisognose, senza distinzioni di razza, di provenienza e di status, sono gli stessi che la propaganda salviniana contro i migranti propala quotidianamente", ha concluso.