Prima gli italiani, ma non l'italiano: "l'orrore" di ortografia dei leghisti toscani diventa virale

Lo fa notare il sindaco di Firenze Dario Nardella, che sottolinea il paradosso di venire dalla Regione di Dante e dell'Accademia della Crusca

L'errore sulle felpe dei leghisti

L'errore sulle felpe dei leghisti

globalist 10 luglio 2019
Lo sanno pure i bambini: la sillabazione, in lingua italiana, ha come regola che non si divide mai un gruppo formato da s+consonante. Roba da prima elementare, quando si impara a scrivere. 
Bene, a quanto pare i leghisti toscani hanno perso qualche lezione fondamentale visto che nelle magliette con tanto di simbolo della Lega l'aggettivo Toscani è diviso in questo modo: Tos-ca-ni. Un errore da segnaccio rosso, che ha fatto notare con un tweet il sindaco di Firenze Dario Nardella, sottolineando il paradosso (e, aggiungiamo noi, la tristezza) che nella città di Dante e dell'Accademia della Crusca si facciano errori del genere: