Nel silenzio, l'umanità muore: un relitto di un gommone avvistato nel Mediterraneo

Lo condivide Mediterranea, che annuncia l'ennesimo naufragio fantasma. Nel silenzio complice di chi criminalizza le Ong, le persone continuano a morire

Il relitto

Il relitto

globalist 4 luglio 2019
"Nel corso del pattugliamento trovato relitto di un gommone Quasi sicuramente un naufragio "fantasma". Quanti morti non lo sapremo mai. "Rubber boat" semiaffondato con tanto di motore. No indicazione rescue completato. Nel silenzio, l'umanità muore. Senza testimoni". 
Lo scrive su Twitter Mediterranea, postando la foto di un relitto fantasma immerso nell'azzurro del Mediterraneo. Chi trasportava questo ennesimo barcone della morte? Non lo sapremo mai. Gli abissi del nostro mare hanno accolto silenziosi milioni di vite, consegnando all'oblio le nostre colpe, le nostre malefatte, le nostre responsabilità. 
Ma la storia chiederà il conto. Lo farà con i suoi tempi, con calma, perché non conosce fretta. Ma sarà salato e a pagarlo saranno i nostri figli, colpevoli solo di essere nati in questa Europa mostruosa, imbarbarita dall'odio e dal menefreghismo, imbevuta di bugie. 
Nel silenzio della notte, centinaia di grida sono state soffocate nel mare. Nel silenzio complice della nostra ragione, i mostri che ora scorrazzano per l'Europa stanno uccidendo ciò che rimane della nostra umanità.