L'autista a due passeggere di colore: "Salvini vi rispedisce a casa..."

Dopo la testimonianza di un passeggero la società di trasporto locale di Piacenza ha aperto un procedimento disciplinare. Il diverbio perché le due passeggere non avrebbero mostrato l'abbonamento

Autobus a Piacenza

Autobus a Piacenza

globalist 1 luglio 2019
Se fosse confermato non sarebbe - purtroppo - il primo caso di uno straniero che viene importunato o trattato male mentre sta su un autobus, su un treno o in metro. Del resto con il clima d’odio che si è creato c’era da aspettarselo.
“Se non fate le brave, Salvini vi rispedisce a casa vostra". Così, secondo la testimonianza di un passeggero al quotidiano 'La Libertà', l'autista di un bus di Piacenza avrebbe risposto a due viaggiatrici di colore, che non avrebbero voluto mostrargli l'abbonamento.
Sul fatto, avvenuto nei giorni scorsi su un mezzo della linea urbana 2, Seta, la società di trasporto locale, ha annunciato di aver aperto un procedimento disciplinare e già domani ascolterà l'autista che era alla guida del bus quel giorno.
Un atto dovuto - una contestazione disciplinare - durante il quale l'uomo esporrà la sua versione dei fatti, finalizzato ad accertare se si sia in presenza di "un eventuale comportamento di discriminazione o anche solo di maleducazione", casi entrambi su cui l'azienda "non transigerà".