Open Arms salpa da Napoli e torna in mare per salvare vite

La nave della Ong spagnola è tornata in mare e punta verso Sud: "Salvare vite è un obbligo, non un obiettivo"

Open Arms

Open Arms

globalist 27 giugno 2019
Il dramma della Sea Watch è ancora in corso ma già all'orizzonte si vede il prossimo capitolo della propaganda estiva, ancora una volta sulla pelle dei disperati. La Ong spagnola Proactiva Open Arms ha infatti twittato che la nave ha lasciato il porto di Napoli ed è diretta a sud.
"La Open Arms - spiega la Ong in un comunicato - ha lasciato le acque di fronte a Napoli diretta a Lampedusa, nel Mediterraneo Centrale. Vista la totale assenza di organizzazioni nella zona che possano documentare quello che sta accadendo e garantire un intervento rapido in caso di necessità, la nostra missione sarà quella di proteggere con la nostra presenza le persone in pericolo di vita, fin quando le autorità preposte non ci sostituiranno".
"Difenderemo i diritti umani in acque internazionali, solleciteremo chi avrebbe il compito di proteggere la vita e saremo pronti a intervenire in caso di necessità - prosegue la nota - . Soccorrere chi è in pericolo è un obbligo non un obiettivo. Abbiamo un impegno e un dovere morale, per questo navighiamo verso la frontiera più letale del pianeta".