Bolsonaro, il bullo: "La Germania deve imparare dal Brasile come si tutela l'ambiente"

Bolsonaro non ha reagito bene alle critiche della Merkel sulla politica brasiliana di deforestazione: "non siamo qui per farci fare la morale"

Jair Bolsonaro e Angela Merkel

Jair Bolsonaro e Angela Merkel

globalist 27 giugno 2019
La faccia tosta di Jair Bolsonaro è incredibile: il presidente filofascista del Brasile, che nel suo piano di governo ha neo su bianco un piano per la deforestazione dell'Amazzonia, si è permesso di dire ad Angela Merkel, che con lui sarà impegnata domani al G20 di Osaka, in Giappone, che "La Germania ha molto da imparare dal Brasile in fatto di ambiente". 
Tutto nasce da un commento della Merkel riguardo proprio le controverse politiche di deforestazione della Foresta Amazzonica volute da Bolsonaro: la cancelliera ha infatti detto di "vedere con molta preoccupazione la questione delle azioni del presidente brasiliano riguardo la deforestazione e se verrà fuori coglierò l'occasione per avere una discussione chiara con lui". 
Parole che Bolsonaro, che come qualche altro politico nostrano vive in un costante complesso di inferiorità con gli altri paesi, ha visto come una provocazione: ""Il presidente del Brasile non è qui (al vertice del G20) per ricevere avvertimenti, a differenza dei precedenti (vertici). Il Brasile deve essere rispettato. Non accetteremo di essere trattati come in passato", ha avvertito l'ex capitano dell'esercito, "Il Brasile può servire da esempio per la Germania, ambiente compreso. La loro industria continua a utilizzare l'energia fossile, in gran parte il carbone, e la nostra no. Hanno molto da imparare da noi".