Striscione su Regeni rimosso, Salvini non critica Fedriga: "I friuliani lo stimano..."

Per Capitan Nutella #primagliitaliani vale solo quando ci può ricavare qualcosa elettoralmente. E il ricercatore toturato e ucciso in Egitto non rientra in questa categoria

Trieste, lo striscione delle polemiche dedicato a Giulio Regeni

Trieste, lo striscione delle polemiche dedicato a Giulio Regeni

globalist 21 giugno 2019

Tutti protestano ma non il capitano per il quale la litania #primagliitaliani non vale per tutti gli italiani, ma solo per gli italiani che siano utili ai disegni politici di sovranisti e dei fascio-tradizionalisti.

Così Capitan Nutella si è ben guardato dal criticare il governatore leghista che si è sbarazzato di uno striscione in cui si chiedeva verità per Giulio Regeni dicendo che non sarà più esposto nei palazzi della Ragione Friuli Venezia Giulia.
 "Ho tale e tanta stima di Fedriga, come ce l'hanno anche i cittadini friulani, che non ho voglia di commentare gli striscioni... io da cittadino guardo a come un politico lavora e si guadagna lo stipendio e non agli striscioni che mette".


Lo dice Matteo Salvini a Zapping a proposito dello striscione per Giulio Regeni che è stato rimosso dalla regione Friuli a Trieste per far posto a manifesti per il campionato europeo di calcio under 21.