Bologna, individuati tre picchiatori omofobi: hanno aggredito due ragazzi ad aprile

I tre, due sedicenni e un 46enne, tutti italiani, hanno precedenti per furto, ricettazione e minacce

Polizia

Polizia

globalist 21 giugno 2019
Hanno precedenti per furto, ricettazione e minacce i tre uomini, due di 16 e un terzo di 46 anni, fermati dalla Digos di Bologna perché individuati come responsabili dell'aggressione omofoba ai danni di due ragazzi il 15 aprile scorso fuori dal club Candilejas in via Bentini. 
La sera dell'aggressione, i due giovani, entrambi poco meno che 30enni, erano usciti da poco da una serata animata da drag queen, quando alla fermata dell'autobus sono stati prima apostrofati pesantemente e poi aggrediti con schiaffi e pugni. Per i due, che erano riusciti a fornire una descrizione degli aggressori, la prognosi era stata, rispettivamente, di due e sette giorni. La Digos e' poi riuscita a risalire ai tre che sono stati denunciati grazie alle immagini delle telecamere di sorveglianza presenti nelle vicinanze.