Top

La polizia manganella 170 facchini in sciopero con le famiglie: ecco la sicurezza targata Salvini

La denuncia è del sindacato Usb: i facchini scioperavano a Soresina dopo il licenziamento di massa da parte della Finiper. Ci sono feriti

Un ferito negli scontri alla Finiper
Un ferito negli scontri alla Finiper

globalist Modifica articolo

14 Giugno 2019 - 13.54


Preroll

La Usb (Unione Sindacale di Base) ha scritto sulla sua pagina facebook, unendo un video come testimonianza, un fatto molto grave accaduto oggi a Soresina, durante una manifestazione di 170 facchini licenziati da Finiper.
Come scrive Usb, “Polizia e carabinieri hanno caricato con violenza i 170 facchini licenziati da Finiper, che con le loro famiglie protestavano questa mattina a Soresina, davanti alla sede della società. Ci sono feriti”. 
I fatti: “Dopo aver sottoscritto un accordo alla Prefettura di Cremona, la Finiper – proprietaria dei supermercati IPER con un fatturato di 2 miliardi e una quota di mercato della grande distribuzione pari al 20,5 % – si era rimangiato tutto e aveva sbattuto i 170 facchini in mezzo alla strada” scriuve Usb. ” Questa mattina i lavoratori avevano dato vita a una nuova mobilitazione insieme all’Unione Sindacale di Base, minacciati dalle forze dell’ordine in assetto antisommossa nonostante la presenza di tanti bambini, figli dei facchini licenziati.
Finiper ha preso a pretesto il cambio di sede del magazzino con il tentativo di non confermare gli attuali livelli occupazionali”. 

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile