Piazza di Spagna si veste d’oro contro le morti in mare

Il flash mob è il lancio della campagna Io Accolgo, promossa da 42 organizzazioni della società civile

La manifestazione di Io Accolgo

La manifestazione di Io Accolgo

Un’onda d’oro ha invaso questa mattina la scalinata di Piazza di Spagna, a Roma: oltre 200 persone hanno indossato le coperte termiche, che vengono dati ai migranti dopo un soccorso in mare, per protestare contro il dramma delle morti nel Mediterraneo e le politiche del governo giallo verde. Il flash mob, durato pochi minuti, è infatti il lancio della campagna Io Accolgo, presentata questa mattina a Roma, e che vede coinvolte oltre 42 associazioni tra cui A Buon Diritto, Acli, ActionAid, Aoi, Arci, Asgi, Centro Astalli, Cir, Cnca Comunità di S.Egidio, Federazione Chiese Evangeliche in Italia Fondazione Migrantes, Medici senza frontiere e Oxfam.

La Campagna ha l’obiettivo di dare visibilità alle esperienze diffuse di solidarietà nel Paese:dalle famiglie che ospitano stranieri che non hanno più un ricovero alle associazioni che organizzano corridoi umanitari, dai tanti sportelli legali e associazioni di giuristi che forniscono gratuitamente informazioni e assistenza ai migranti, a chi apre ambulatori in cui ricevere assistenza sanitaria gratuita, a chi coopera a livello internazionale per accompagnare le migrazioni forzate e ridurre l’insicurezza umana nei paesi di origine e transito. Centinaia di esperienze diverse che la Campagna vuole mettere in rete, perché vengano condivise e riprodotte, perché finalmente vengano conosciute, se ne dia notizia, l’opinione pubblica ne prenda consapevolezza.


La Campagna prevede anche iniziative di mobilitazione, per aprire vertenze che inducano le istituzioni ad assumersi la responsabilità dell’accoglienza e dell’integrazione, cancellando le scelte discriminatorie e contrastando gli effetti perversi del Decreto sicurezza bis, ancora più repressivo del precedente, sia sul fronte dei salvataggi in mare che della persecuzione dei migranti, dando il via libera a intercettazioni e utilizzo di agenti sotto copertura per impedirne l’arrivo e controllarli se nel Paese. A tutti verrà proposto di sottoscrivere il Manifesto della Campagna e di indossare o esporre un oggetto simbolo di questa iniziativa.