Schiaffo a Salvini: il Tar annulla le 'zone rosse' vietate agli indesiderati

Un pretesto da usare non solo eventualmente per i pregiudicati, ma soprattutto per i migranti o qualsiasi elemento giudicato scomodo. Una norma molto più che discutibile

Zone rosse di Firenze

Zone rosse di Firenze

globalist 4 giugno 2019
Lui ne era stato il teorico e i prefetti l'avevano applicata: la creazione di zone cittadine nelle quali era possibile vietare l'accesso a liberi cittadini (liberi, altrimenti starebbero in galera o ai domiciliari) in base ad arbitrarie considerazioni di sicurezza.
Il Tar della Toscana ha accolto oggi il ricorso contro le "zone rosse" istituite a Firenze dal prefetto. A darne l'annuncio è l'associazione di consumatori Aduc, che ha promosso il ricorso.
Con le zone rosse la prefettura aveva previsto che in 17 aree della città fosse vietato stazionare "a soggetti che ne impediscano l'accessibilità e la fruizione con comportamenti incompatibili con la vocazione e la destinazione".