Roma, cinque controllori Atac insultano un nero: "meglio maiale che arabo"

La denuncia è di Baobab Experience che riprende un racconto di un'attivista di Libera, Monica Usai

Tram Centocelle-Termini

Tram Centocelle-Termini

globalist 4 giugno 2019
Baobab Experience rilancia su twitter una brutta storia di razzismo avvenuta a Roma e raccontata da un'attivista di Libera su Facebook, Monica Usai. 
Usai racconta che, mentre aspettava l'autobus (tratta Centocelle - Termini), cinque controllori hanno circondato un uomo di colore, sprovvisto di biglietto, che mentre cercava di giustificarsi (chi, chiede la Usai, nella sua vita non è mai salito sull'autobus sprovvisto di biglietto?) è stato coperto di insulti tra cui anche un "meglio maiale che arabo". 
"Se a queste azioni non mette fine l'azienda" scrive poi Baobab su twitter rivolgendosi direttamente ad Atac, "dobbiamo farlo noi, senza rimanere testimoni passivi davanti a queste barbarie".