Top

Sequestrata per costringerla a un matrimonio, l'incubo di una donna rumena

È successo a Mondragone: la donna era stata adescata su Facebook con una finta offerta di lavoro e veniva tenuta sequestrata da due uomini pakistani e una donna rumena

L'arresto dell'uomo pakistano
L'arresto dell'uomo pakistano

globalist

31 Maggio 2019 - 15.32


Preroll

Una donna romena, giunta in Italia, precisamente a Mondragone (Caserta), dal suo paese dopo aver accettato un’offerta di lavoro su Facebook, è stata liberata dalla Polizia di Stato dal sequestro cui l’avevano costretta un uomo pakistano, il 29enne Kashif Hanif, e i suoi due complici, una donna rumena di 33 anni, Angelica Cobzaru e il pakistano Mohammed Azeem. 
Scopo del sequestro era costringere la donna a un matrimonio con Hanif, che in questo modo poteva diventare comunitario. 
La vicenda è venuta alla luce quando la vittima si è recata in Ambasciata con il futuro sposo. È a quel punto che la donna ha dato l’allarme, facendo arrestare l’uomo. Il Gip di Napoli ha quindi emesso misure cautelari in carcere per i tre responsabili.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage