Top

Cinismo e idiozia dei nostri tempi: muore d'infarto e i passati si scattano un selfie

Alcuni di questi curiosi sarebbero stati così intenti a guardare che cosa stesse accadendo da intralciare le operazioni di soccorso.

Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

globalist

28 Maggio 2019 - 08.19


Preroll
A stroncare la vita di un uomo di 50 anni, soccorso a Riva San Lorenzo a Verona è stato un malore improvviso. Il dramma è accaduto nel primo pomeriggio di domenica 26 maggio 2019, sulle scale al di sotto del Ponte della Vittoria.
Alcuni passanti si accorgono di un uomo riverso a terra e chiamano immediatamente i soccorsi. Sul posto giunge così un’ambulanza e, poco dopo, gli agenti della questura e quelli della polizia municipale. Inizialmente infatti pare che nessuno si sia accorto di quanto accaduto all’uomo, e quindi si è ipotizzato un incidente.
I sanitari cercano disperatamente per più di un’ora di rianimare il 50enne, senza successo. Alla fine non si è potuto far altro che decretarne il decesso. Un esame più accurato però ha escluso che l’uomo sia caduto dal ponte finendo, dopo un volo di cinque metri, sulle scale. Più probabile invece che il 50enne volesse raggiungere la riva dell’Adige ma una volta scavalcato il cancelletto che porta alle scale si sia sentito male.
I tentativi di rianimazione sono stati osservati da decine di persone. In base a quanto riporta Davide Orsato del Corriere.it, però, alcuni di questi curiosi sarebbero stati così intenti a guardare che cosa stesse accadendo da intralciare le operazioni di soccorso. Sembra inoltre, sempre stando a quanto si legge sul Corriere.it, che alcuni di questi passanti si siano anche scattati alcuni selfie ricordo.
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage