Tragedia a Pescara, incendio in una clinica privata: due pazienti morti carbonizzati

Le due vittime, non deambulanti, sono state avvolte dalle fiamme mentre una terza persona si è salvata grazie allʼintervento del personale sanitario

Il 112 anche per i vigili del fuoco

Il 112 anche per i vigili del fuoco

globalist 21 maggio 2019
Un rogo è divampato in una struttura del complesso sanitario "Villa Serena" a Città Sant'Angelo, nel Pescarese, causando la morte di due pazienti psichiatrici. Sul posto sono intervenute le squadre dei vigili del fuoco e del 118. Il personale della clinica privata è riuscito a mettere in salvo una terza persona che si trovava in stanza con le vittime.
L'incendio si è sviluppato nella residenza per pazienti psichiatrici di sesso maschile. Le due vittime sono due pazienti non deambulanti, un 51enne e un 63enne, morti carbonizzati, dopo essere stati avvolti dalle fiamme. Non ci sono feriti.
Una settantina le persone inizialmente evacuate. Le fiamme hanno divorato solo una parte dello stabile e non ci sarebbero problemi di agibilità. In questi minuti è in corso la sistemazione dei pazienti che hanno dovuto lasciare le stanze. Accertamenti sono in corso sulle cause del rogo. Sul posto sono giunti anche i carabinieri della Compagnia di Montesilvano e il sindaco di Città Sant'Angelo, Gabriele Florindi.