Top

Le suore di clausura spiegano lo striscione anti-Salvini: gli abbiamo ricordato il Vangelo

Spiega la madre superiora: "Gesù diceva che 'ogni volta che avete fatto queste cose a uno solo dei miei fratelli più piccoli lo avete fatto a me'. Ci è parso giusto ricordarlo"

Lo striscione
Lo striscione

globalist

21 Maggio 2019 - 16.40


Preroll

Avevano scelto la frase del Vangelo ‘Lo avete fatto a me’ e l’hanno appesa esposta su dei lenzuoli come protesta contro le parole di Salvini. Sono le suore clarisse del convento Santa Speranza di san Benedetto del Tronto e la madre superiora ha spiegato: “Ci è sembrato che fosse utile, in un momento così difficile e dai toni spesso violenti, richiamare quella che non è altro che una frase tratta dal Vangelo”.
“In realtà, lo striscione di stoffa con la scritta ‘Lo avete fatto a me’ era stato affisso sulla cancellata del monastero già venerdì, come facciamo ogni venerdì prendendo spunto dalle parole del Vangelo e proponendole ogni settimana – spiega – Questa volta abbiamo scelto ‘Lo avete fatto a me’, riferito alla frase di Gesù in cui chiarisce appunto che ‘ogni volta che avete fatto queste cose a uno solo dei miei fratelli più piccoli lo avete fatto a me’. Vuole essere un modo per contrapporre a certe prese di posizione politiche l’unica legge evangelica, quella dell’amore e della convivenza pacifica”.
La madre superiora delle suore di clausura ricorda che “Cristo stesso raccomandò che ciò che Lui diceva in un orecchio andava gridato dai tetti e dalle terrazze; la stessa frase scelta da noi è stata una guida per la vita e l’insegnamento di Madre Teresa di Calcutta. Noi non abbiamo ‘inventato’ nulla, abbiamo semplicemente richiamato alla memoria una frase del Vangelo e venerdì prossimo, come ogni venerdì, la toglieremo per sostituirla con un’altra frase evangelica”.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage