Top

Era con i fascisti alle proteste anti-rom, arrestato per aver sparato all'auto del padre

Mirko Carbone, 22 anni, risulta tra i 41 indagati per istigazione all'odio razziale di Torre Maura. Ora è in carcere al Regina Coeli

Torre Maura
Torre Maura

globalist

21 Maggio 2019 - 15.11


Preroll

Accuse che si sommano ad altre accuse quelle per Mirko Carbone, un 22enne di Torre Maura a Roma che lo scorso 3 aprile era tra i manifestanti che hanno assediato il centro accoglienza di via dei Codirossoni per scacciare i rom che erano stati lì assegnati. 
Carbone risulta tra i 41 indagati per una lunga serie di reati, compresi la rapina (per i panini sottratti agli operatori sociali) l’apologia del fascismo e l’istigazione all’odio razziale e da ieri sera si trova al Regina Coeli per aver sparato quattro colpi di fucile contro l’auto del padre, parcheggiata sotto casa. 
Il ragazzo voleva dei soldi e il padre ha impedito alla madre di darglieli, a quanto sembra per l’ennesima volta. La cosa ha fatto infuriare il ragazzo, che si è recato in via dei Colombi, a casa dei nonni, ha rubato una doppietta da caccia ed è tornato sotto casa propria, dove ha sparato. Gli agenti hanno dovuto faticare per riuscire a calmarlo. 
Ora Carbone dovrà rispondere anche di ricettazione per il furto del fucile, esplosione di colpi in strada, danneggiamento aggravato e minacce di morte al genitore. 

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile