Report svela gli affari immobiliari di Siri a Bresso con i soldi da San Marino

Parte da qui l’inchiesta Claudia Di Pasquale che sarà trasmessa da Report e andrà in onda lunedì sera, 6 maggio, alle 21.20 su Rai3.  

Siri

Siri

globalist 6 maggio 2019
Una palazzina con sette appartamenti a Bresso, nella città metropolitana di Milano, è stata acquistata lo scorso gennaio da Siri. Il sottosegretario leghista l’ha pagata 585 mila euro e l’ha intestata alla figlia. I soldi provengono da una banca di San Marino. Parte da qui l’inchiesta Claudia Di Pasquale che sarà trasmessa da Report e andrà in onda lunedì sera, 6 maggio, alle 21.20 su Rai3.  
A gestire l’acquisto della palazzina è l’agenzia immobiliare di Policarpo Perini che nel 2013 era candidato come sindaco di Bresso proprio con il partito fondato da Siri, Italia Nuova. Policarpo è anche padre di Marco Luca Perini, a capo della segreteria di Siri al ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.
Il notaio che ha stipulato l’atto di compravendita dell’immobile l’ha segnalato alla Banca d’Italia come operazione sospetta. Report ha incontrato i protagonisti di questa storia per capire di più di questa “Bresso connection” che a pochi giorni dalla notizia dell’indagine per presunta corruzione vede di nuovo al centro Armando Siri, l’ideologo della Flat tax per la Lega di Matteo Salvini. 
Nella puntata del 6 maggio si parlerà anche tratterà anche della Torino-Lione e della nuova economia dello spazio. Sarà trattata nuovamente la vicenda delle protesi al seno macrotesturizzate associate a casi di linfoma