Morte di Mussolini, a Predappio la commemorazione di 300 nostalgici

Celebrazioni anche a Brescia, dove alle 17 viene celebrata una messa nella Chiesa di Santo Stefano, annunciata da un necrologio sul Giornale di Brescia

Un fascista a Predappio

Un fascista a Predappio

globalist 28 aprile 2019
Come di consueto ogni 28 aprile, circa 300 persone si sono radunate a Predappio per commemorare l'anniversario della morte di Benito Mussolini, morto in questo giorno nel 1945 a Giulino, in provincia di Como. 
La famiglia Mussolini quest'anno ha però vietato qualunque tipo di cerimonia all'interno del cimitero, quindi i nostalgici fascisti si sono dovuti accontentare degli scalini di ingresso al camposanto. Molti erano agghindati con simboli del fascisto e vestiti di nero e hanno successivamente sfilato davanti alla tomba del dittatore. 
Con un annuncio fatto tra le pagine dei necrologi del Giornale di Brescia un anonimo nostalgico ha annunciato che nel pomeriggio, alle 17 a Brescia nella chiesa di Santo Stefano, in città, sarà celebrata la messa per Mussolini. Il necrologio pubblicato è stato pagato dalla Delegazione provinciale dell'Associazione Nazionale famiglie caduti e dispersi della Rsi che come epitaffio hanno scelto "Oltre il rogo non vive ira nemica".