La Democrazia digitale terrore dei sovranisti

Le nuove tecnologie sono il principale nemico dei neofascisti; ecco perché stanno tentando disperatamente di prenderne il controllo

nuove tecnologie

nuove tecnologie

David Grieco 23 aprile 2019

L'immagine di Matteo Salvini con il mitra in coincidenza della Pasqua insanguinata dai fondamentalisti religiosi segna un punto di non ritorno.


I fascisti del Terzo Millennio, persino peggiori dei fascisti di un tempo, al soldo di neocapitalisti persino peggiori dei peggiori capitalisti del secolo scorso, vogliono instaurare dittature in mezzo mondo cercando di convincerci che la democrazia ha fallito e che ogni processo democratico è stato, e sarebbe ancora, una perdita di tempo.


Fin dai tempi dell'antica Grecia, la democrazia ha sempre avuto vita difficile. Sappiamo tutti che la dittatura ("io comando e voi ubbidite") è molto più facile. Ed è avvilente che l'umanità finisca sempre per accorgersene dopo milioni di morti.


Noi esseri umani, non lo dovremmo mai dimenticare, siamo estremamente fragili e fallibili.


Ma le nuove tecnologie, se utilizzate come andrebbero utilizzate, ci lasciano intuire che potremmo allestire a breve una democrazia a prova di errore. Per fare un solo esempio, le fatture elettroniche supportate da un sistema efficiente possono sconfiggere e scongiurare in futuro l'evasione fiscale, che è alla base della politica corrotta, della criminalità organizzata e di ogni progetto di dittatura.


Ecco perché i sovranisti/populisti/fascisti di oggi hanno concentrato tutte le loro attenzioni e hanno investito montagne di soldi sporchi nella perversione dei social network, nelle fake news, nel lavaggio del cervello di miliardi di esseri umani indifesi e spaventati. Le nuove tecnologie sono il peggior nemico di questa gente. Essi sanno, hanno capito da tempo, che saranno le nuove tecnologie a ricacciarli nel passato oscuro dal quale provengono ed è per questo motivo che cercano disperatamente di impadronirsene.


Ora questi mezzi li stanno usando loro, e sono loro che esercitano un dominio su tutto e tutti nelle varie reti, legali e illegali, che troviamo su Internet. Ma fino a quando?


Gli studenti di tutto il mondo lo hanno capito da un pezzo. Sbaglierò, ma sono convinto che fra non molto lo capiranno anche gli altri. Oggi tutto è tremendamente veloce e questa velocità spazza via tutto, in special modo ciò che ha scarsa consistenza.


Da un giorno all'altro sparirà anche Salvini e tutti quelli come lui. Noi dobbiamo solo aspettare, non perdere mai la pazienza e ribattere colpo su colpo, giorno dopo giorno.