Gli arditi paragoni di Mogol: "Salvini e Di Maio come me e Battisti"

Salvini aveva paragonato lui e Di Maio al paroliere e al musicista, e Mogol si è detto d'accordo: "mi fa piacere, sono due persone importanti"

Giulio Rapetti in arte Mogol

Giulio Rapetti in arte Mogol

globalist 27 marzo 2019
Salvini aveva paragonato lui e Di Maio a Mogol e Battisti e a supporto dell'ardito paragone il Ministro dell'Interno ha trovato Mogol stesso: il presidente Siae infatti, ospite da Geppi Gucciari a Un Giorno da Pecora, ha affermato che "questo parallelo mi fa piacere, sono due persone importanti che stanno cercando di lavorare per il governo".
E all'inevitabile domanda "ma lei si sente più Di Maio o più Salvini?", Mogol ha spazzato via qualunque dubbio: "più Salvini".