Roma, incubo corruzione: indagato anche l'amministratore delegato di Acea

Stefano Donnarumma, amministratore delegato di Acea, è iscritto al registro degli indagati nell'ambito della stessa inchiesta che ha visto l'arresto di Marcello De Vito

Stefano Donnarumma

Stefano Donnarumma

globalist 23 marzo 2019
L'indagine 'Rinascimento', che ha portato la polizia di Roma ad arrestare negli scorsi giorni Marcello De Vito, ex presidente M5s dell'assemblea capitolina, ha coinvolto anche Stefano Donnarrumma, amministratore delegato dell'Acea, che è stato formalmemte iscritto al registro degli indagati.
L'accusa nei confronti di Donnarumma e' di corruzione ed è legata a due sponsorizzazioni, da 25 mila euro ciascuna, che Acea fece per dei concerti di Natale nel 2017 e 2018 e che si tennero presso l'auditorium di via della Conciliazione.