Addio Andrea, il papà malato di cancro che ha scritto un libro alla figlia perché non lo dimentichi

'Storia di un maldestro in bicicletta' è il libro che Andrea Bizzotto ha lasciato alla piccola Giulia Grace, di due anni: un libro per farsi conoscere dalla figlia che non lo ricorderà

Andrea Bizzotto con la figlia

Andrea Bizzotto con la figlia

globalist 1 marzo 2019
La sua storia aveva spaccato il cuore d'Italia e ora, purtroppo, è arrivata alla pagina conclusiva: è morto Andrea Bizzotto, divorato dal cancro che gli ha tolto la possibilità di crescere sua figlia, Giulia Grace, di due anni. Lo sapeva da tempo che era una battaglia disperata, e allora Andrea aveva deciso di raccontarsi in un libro, 'Storia di un maldestro in bicicletta', una lunga presentazione a sua figlia che non potrà ricordarlo. 
Ieri, nella notte del 1 marzo, l'ultimo post sui social, "è solo questione di tempo, ci vediamo dalla mia stella", ha fatto presagire il peggio che purtroppo è arrivato. Non ha più retto al dolore e alla fatica di combattere la sua battaglia, ma l'ultimo pensiero di Andrea è andato a sua figlia. "Io meritavo di crescerla" diceva sempre l'ingegnere di Padova, emigrato in Germania in cerca di fortuna. Parole che hanno spaccato il cuore di chi, ieri notte, ha invaso la sua pagina Instagram per dargli l'ultimo saluto.