Top

"Aveva abusato della nipotina": il killer, padre della bambina, si consegna e confessa l'omicidio

Per l'omicidio di Rozzano c'è una soluzione al vaglio dagli inquirenti: gli autori si sono presentati spontaneamente dai carabinieri

Omicidio di Rozzano
Omicidio di Rozzano

globalist

26 Febbraio 2019 - 15.19


Preroll

Il 63enne Antonio Crisanti, ucciso a Rozzano (Milano) nel pomeriggio, sarebbe stato ammazzato perché accusato di aver abusato di una bambina, a nipote di pochi anni. Sulla vicenda era già aperta un’inchiesta: il presunto killer, padre della bambina ed ex genero della vittima, avrebbe già rilasciato delle dichiarazioni sul movente dell’omicidio avvenuto ieri nel parchetto vicino a un supermercato. 
Si tratta ancora di casi limite, ma vista la cattiva retorica sulla giustizia fai-da-te propinata dal Governo del Cambiamento, il pericolo che passi il messaggio che uccidere un pedofilo è un comportamento accettabile è altissimo. In nessun caso è accetabile, in uno stato di diritto, ricorrere all’omicidio per vendetta, sia pure contro un crimine orrendo come può essere la pedofilia. Lo tenessero bene a mente i teorici della legittima difesa.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile