Roma, striscioni contro Elio Lannutti al quartiere ebraico: "dimettiti, i Savi di Sion sono un falso storico"

Continua la polemica contro il senatore M5s Elio Lannutti che giorni fa aveva affermato che le banche sarebbero controllate dai fantomatici "savi di Sion"

I manifesti

I manifesti

globalist 27 gennaio 2019
Finito nella bufera per quella frase sui Savi di Sion che controllerebbero, secondo lui, le banche, il senatore dei cinque stelle Elio Lannutti è ancora al centro delle polemiche. Nel giorno della Memoria dell'Olocausto, infatti, due striscioni sono comparsi nel quartiere ebraico di Roma, affissi dal Circolo dei Ragazzi del '48: nel primo si legge "Lannutti dimettiti, Savi di Sion un falso storico", nel secondo "Senatore vergogna".
I Savi di Sion sono una vecchissima bufala nata addirittura ai tempi dello zar Nicola II per aizzare il popolo contro gli ebrei, accusati di portare avanti un complotto per controllare il mondo. È stata proprio sulla base di questa delirante teoria che Hitler fondò la sua retorica che antisemita che portò all'Olocausto, come avevamo spiegato qui