Omicidio Gorlago: confermato l'arresto di Chiara Alessandri, Stefania forse bruciata viva

Il gip di Brescia ha convalidato il fermo dell'Alessandri. La donna, spinta da un movente passionale, avrebbe bruciato viva la Crotti dopo averla colpita al cranio con un oggetto contundente.

Stefania Crotti

Stefania Crotti

globalist 23 gennaio 2019
Chiara Alessandri, arrestata per l'omicidio di Stefania Crotti, uccisa a Gorlago, e poi ritrovata carbonizzata nel Bresciano, rimane in carcere.
Il gip del Tribunale di Brescia ha infatti convalidato il fermo per l'ex amante del marito della vittima. La Alessandri ha confessato l'omicidio della Crotti ma non di averle dato fuoco. Dai primi risultati dell'autopsia, emergono però macabri dettagli: forse Stefania è stata bruciata viva.
Sul corpo della Crotti, inoltre, è stata confermata la presenza di quattro fori sul cranio. Secondo chi indaga, sarebbero frutto di quattro colpi con un oggetto appuntito compatibile con il martello trovato sotto il cadavere carbonizzato trovato ad Erbusco nel Bresciano.