Svolta nelle indagini sull'uccisione dell'ultrà Belardinelli: un van sequestrato a Napoli

Gli uomini della Digos hanno intercettato e bloccato il veicolo sospettato di aver investito e ucciso Daniele Belardinelli.

Daniele Belardinelli

Daniele Belardinelli

globalist 3 gennaio 2019
Le indagini sulla morte di Daniele Belardinelli, l'ultrà interista ucciso durante gli scontri avvenuti nei dintorni di San Siro in occasione di Inter-Napoli dello scorso 26 dicembre, potrebbero essere arrivate a una svolta decisiva.
Dopo l'interrogatorio di ieri di Marco Piovella davanti al Gip del Tribunale di Milano Guido Salvini, la Digos di Napoli ha sequestrato un'auto, una Audi station wagon, che potrebbe essere quella che ha travolto Belardinelli: la vettura è intestata al padre incensurato di un tifoso del Napoli.
L'auto in questione sarebbe stata presente il 26 dicembre in via Novara, a Milano: l'individuazione è stata possibile attraverso l'analisi delle immagini degli scontri. L'auto ora è stata sequestrata in un deposito a Napoli. Altre due vetture sono state invece individuate, ma gli investigatori le starebbero cercando per verificare se siano coinvolte nell'investimento mortale.