De Magistris: Open Arms venga a Napoli, il porto è aperto per salvare vite

Una nota i vertici del movimento politico demA dopo il rifiuto dell'Italia di far sbarcare i 311 migranti salvati dal naufragio

De Magistris e Varoufakis

De Magistris e Varoufakis

globalist 22 dicembre 2018
‘Parola chiare mentre forze politiche democratiche, associazioni e movimenti si ribellano all’ennesima forzatura xenofoba di Salvini: “Siamo pronti ad accogliere i 311 migranti sopravvissuti grazie ai soccorritori di Open Arms, il porto di Napoli è e sarà sempre aperto per salvare vite umane''.
Lo affermano in una nota i vertici del movimento politico demA, in primis il presidente Luigi de Magistris. Una nota con cui si risponde positivamente all'appello lanciato via Twitter dai volontari dell'ong spagnola Proactiva, i quali nelle ultime ore hanno strappato da morte certa centinaia di migranti a bordo di tre navi a rischio naufragio nel Mediterraneo e che ora cercano un porto in cui attraccare dopo il rifiuto di Malta.
''Il Ministro dell'Insicurezza - sostiene il movimento demA - tenta di distogliere l'opinione pubblica dalla catastrofe politica della Legge di Bilancio che non c'è, e torna a parlare di trafficanti di essere umani, rispolverando il suo vocabolario xenofobo. E' giunto il momento di disubbidire a questo razzismo di Stato, di non girarsi dall'altra parte e divenire complici di questa barbarie. Ed è per questo - conclude demA - che diciamo ai volontari della Open Arms: avvicinatevi pure alle nostre acque territoriali, verremmo a prendervi noi, poi vedremo se Salvini e Tonienelli avranno il coraggio di fermarci''.