Top

Salvini fa il bullo con il procuratore Spataro: si ritiri e vada in pensione

Il ministro era stato accusato di aver messo a rischio l'inchiesta per aver divulgato ad operazione in corso un tweet in cui si annunciava un'operazione contro la mafia nigeriana. E lui ha replicato stizzito.

Matteo Salvini
Matteo Salvini

globalist

4 Dicembre 2018 - 15.39


Preroll

Un bulletto al potere che se ne frega della sicurezza dell’Italia e degli italiani ma che pensa a fare solo propaganda e insultare tutti.
Del resto, dato l’arttuale momento di grande sbandamento etico e morale, tanti indicatori dicono che il ‘metodo Trump (fake news a raffica, arroganza, machiscmo e ricerca spasmodica del nemico da additare al pubblico) porta consenso.
Adesso c’è uno scontro aperto tra il ministro dell’Interno Matteo Salvini e il procuratore della Repubblica di Torino Armando Spataro dopo che il magistrato aveva duramente criticato un tweet del titolare del Viminale nel quale si dava conto di una operazione ancora in corso di svolgimento con una ‘fuga di notizie’.
La replica del ministro dell’Interno non si è fatta attendere ed è arrivata con parole altrettanto nette: “Basta parole a sproposito – ha detto in modo Salvini -. Inaccettabile dire che il ministro dell`Interno possa danneggiare indagini e compromettere arresti. Qualcuno farebbe meglio a pensare prima di aprire bocca. Se il procuratore capo a Torino è stanco, si ritiri dal lavoro: a Spataro auguro un futuro serenissimo da pensionato”. Ma il ministro dell’Interno non si è fermato qui e nelal stessa nota fa sapere di essere stato informato dal Capo della polizia Franco Gabrielli. “Se il capo della Polizia mi scrive alle 7:22 – dice Salvini – informandomi di operazioni contro mafia e criminalità organizzata, come fa regolarmente, un minuto dopo mi sento libero e onorato di ringraziare e fare i complimenti alle forze dell`ordine”.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage