Incendio a Mestre: ritrovati due cadaveri semicarbonizzati

Le fiamme sono divampate in una costruzione annessa alla sede di una associazione di volontariato. Uno dei corpi dovrebbe essere di un uomo. Ancora non si conoscono le cause del rogo

Incendio a Mestre: ritrovati due cadaveri semicarbonizzati

Incendio a Mestre: ritrovati due cadaveri semicarbonizzati

globalist 22 novembre 2018

Macabro ritrovamento a Mestre. Due cadaveri semicarbonizzati sono stati rinvenuti questa mattina durante l'opera di spegnimento di un incendio in una costruzione annessa alla sede di una associazione di volontariato nel quartiere San Paolo.

Una volta spente le fiamme, i vigili del fuoco sono entrati nella casetta di legno di poco più di 10 metri quadrati e hanno ritrovato i due corpi, uno dei quali dovrebbe essere di un uomo.
L'allarme è scattato poco prima delle 4 quando è stato segnalato un incendio in via da Verrazzano alla sala operativa dei vigili del fuoco. I pompieri si sono recati sul posto con 4 automezzi e 12 uomini e hanno iniziato le operazioni di spegnimento dell'edificio principale, di circa 200 metri quadri, e della casetta in legno. Solo una volta domate le fiamme le squadre sono entrate nella costruzione più piccola trovando i due cadaveri. Il rogo ha fatto crollare completamente la copertura della sede dell'associazione di volontariato.
Le cause dell'incendio sono al vaglio del Niat, il Nucleo investigativo antincendio territoriale dei vigili del fuoco e della polizia di stato intervenuti sul posto insieme al personale del 118.