Il governo dà (letteralmente) buca alla Raggi: niente soldi per la strade di Roma

Non sono entrati in manovra 180 milioni di euro per riparare il manto stradale capitolino. Anche il governo stacca la spina alla sindaca che il 'popolo' non vuole più

Buche a Roma

Buche a Roma

globalist 31 ottobre 2018

Ormai è indifendibile anche agli occhi dei grillini più fanatici: uno sbraco totale, una città allo sbando guidata da una banda di incapaci mentre la famosa frase ‘il vento sta cambiando’ pronunciata da una trionfante Virginia mentre si accingeva a conquistare il Campidoglio si è trasformato in un boomerang, visto che sul web circolano video e foto che mostrano Roma allagata e invasa dai rifiuti.
Così il governo ha dato letteralmente buca alla sindaca grillina: non sono entrati in manovra 180 milioni di euro per riparare le buche delle strade di Roma. E' quanto si apprende da fonti di governo M5s.
La richiesta, spiegano, era stata fatta pervenire al Mef dal ministro per le Infrastrutture Danilo Toninelli, raccogliendo gli auspici del Campidoglio. Si chiedeva, nel dettaglio, "l'erogazione diretta a Roma Capitale di 60 milioni per ciascuno degli anni 2019, 2020 e 2021". Ma la norma "per ora - sottolineano le stesse fonti - è stata rifiutata".