Sushi e tempura gratis al ristorante: ma dipende dai follower su Instagram

Domani l'inaugurazione del locale a Milano, nella zona di Porta Romana. I proprietari sono due fratelli con l'obiettivo di avere un ritorno pubblicitario coinvolgendo grandi e piccoli influencer

Un piatto di sushi

Un piatto di sushi

globalist 10 ottobre 2018

Piatti gratis al ristorante a seconda dei follower su Instagram. Accade a Milano dove domani è prevista l'inaugurazione del primo locale in cui sarà possibile non pagare grazie ai seguaci sul social.
L'idea, raccontata dalla Stampa, è di due fratelli padovani, Matteo e Tommaso Pittarello, proprietari della catena This is not a sushi bar: apriranno un nuovo locale in zona Porta Romana, a Milano, in cui offriranno uno o più piatti gratis in base al numero dei follower sul social più in voga del momento.
"Vogliamo che i clienti giochino con noi - hanno spiegato - e si sentano partecipi del nostro progetto". Il sistema è molto semplice. Si ordina il primo piatto e si pubblica un post su Instagram taggando il ristorante. Poi, in base al numero delle persone da cui si viene seguiti, le modalità cambiano. Da 1.000 a 5mila follower si avrà un piatto gratis in più rispetto a quello già ordinato, da 5mila a 10mila due, da 10mila a 50mila quattro, da 50mila a 100mila saranno otto, oltre 100mila sarà tutto gratis.
L'obiettivo dei due imprenditori non è soltanto quello di attirare grandi influencer, ma anche "chi ha un numero di persone che lo segue infinitamente minore, per esempio mille, e lo stesso può mangiare gratis". Se il sistema ideato funzionerà, i due fratelli avranno un ritorno in pubblicità, e quindi in visibilità, riuscendo così a ottenere "sponsorizzazioni sui canali che oggi rendono meglio: i social network in generale, e in particolare Instagram".