Continua la strage sul lavoro: operaio morto per l'esplosione di un silos di acetilene

La tragedia in un ex inceneritore alla periferia di Reggio Emilia. La deflagrazione è avvenuta mentre erano in corso alcuni lavori intorno all'impianto. Non ci sarebbero altri feriti

Continua la strage sul lavoro

Continua la strage sul lavoro

globalist 9 ottobre 2018

Ancora una vittima sul luogo di lavoro in Italia. Un operaio è morto questa mattina nell'esplosione di un silos di acetilene, nell'ex inceneritore Iren di via Dei Gonzaga a Sesso, nella prima periferia di Reggio Emilia.
La deflagrazione è avvenuta intorno alle 8:30 mentre erano in corso alcuni lavori intorno all'impianto. Stando ai primi accertamenti nessun altro lavoratore sarebbe rimasto ferito.
Sul posto sono accorsi subito i sanitari del 118, con automedica e ambulanza, e i vigili del fuoco, ma per l'operaio non c'è stato nulla da fare. Sono intervenuti carabinieri e polizia, con la questura che procede per i rilievi assieme agli uomini della Scientifica e della medicina del lavoro per chiarire i contorni della tragedia.