Accoltella sette volte la fidanzata per gelosia poi chiama un'amica: "aiutala è caduta"

E' successo a Morciano di Leuca, nel Salento. La ragazza, 27 anni, è stata ricoverata in gravi condizioni ma non è in pericolo di vita. Il fidanzato è stato arrestato per tentativo d'omicidio

Morciano di Leuca, accoltella sette volte la fidanzata per gelosia

Morciano di Leuca, accoltella sette volte la fidanzata per gelosia

globalist 3 settembre 2018

Ancora una violenza contro una donna e un tentativo di femminicidio. Una giovane di 27 anni è stata ricoverata in ospedale in gravi condizioni dopo essere stata ferita con sette coltellate dal fidanzato, di 30 anni, durante un litigio avvenuto per motivi di gelosia.

Dopo la brutale aggressione il 30enne non ha chiamato i soccorsi, ma un'amica comune alla quale ha detto che la ragazza si era ferita candendo. Il 118 è intervenuto con un'ambulanza e la ragazza è stata trasportata all'ospedale di Tricase e lì ricoverata in rianimazione. Il fidanzato, invece, è stato rintracciato poco dopo dai carabinieri. In caserma, assistito dall'avvocato Paolo Pepe, è crollato dopo un lungo interrogatorio confessando quanto avvenuto nell'abitazione del nonno della ragazza, a Morciano di Leuca.
La giovane è stata ricoverata in rianimazione all'ospdale di Tricase ma non è in pericolo di vita. Il 30enne è stato invece arrestato per tentativo di omicidio. Si chiama Giorgio Vitali ed è un agricoltore.
Il litigio è avvenuto domenica sera, poco prima della mezzanotte, nell'abitazione del nonno della vittima dove la 27enne si recava spesso per accudirlo. L'anziano era in casa al momento del tentativo di omicidio: si trovava a letto, in un'altra stanza della casa.