Rifiuta l'iscrizione a un giovane senegalese: denunciato per razzismo il gestore di una palestra

Il giovane ha denunciato il gestore della palestra di Monselice che avrebbe rifiutato la sua iscrizione in ragione del colore della sua pelle“

Rifiuta l'iscrizione a un giovane senegalese: denunciato per razzismo il gestore di una palestra

Rifiuta l'iscrizione a un giovane senegalese: denunciato per razzismo il gestore di una palestra

globalist 15 agosto 2018

Il giovane senegalese Karamba Doiuf ha denunciato il gestore di una palestra di Monselice che avrebbe rifiutato la sua iscrizione in ragione della sua pelle. Il fatto, accaduto alla fine di luglio, era balzato agli onori delle cronache e, come riportano i quotidiani locali, il giovane si è affidato al legale Eva Vigato, che ha denunciato il titolare della palestra per discriminazione razziale.


La vicenda inizia con il cugino di Karamba, che si rivolge a una palestra di Monselice per un’iscrizione. Il giovane viene mandato via, con la scusa che  la palestra è un club privato per soci e che al momento non ci sono posti disponibili. Alla stessa palestra si rivolge Karamba, fingendo di interessarsi, e si sente dare la medesima risposta. Qualche minuto dopo di lui parla con il medesimo titolare Andre Ruggin, del partito Più Europa, che invece viene accolto nel “club” senza molti problemi.


L’intera conversazione viene registrata e alla fine è lo stesso Ruggin a spiegare il motivo dell’interessamento. La replica del titolare è che in passato avrebbe avuto qualche problema con i neri, pertanto ora si trova costretto a rifiutarne l’iscrizione. Sul fatto indagherà la procura della Repubblica: un esposto firmato è stato presentato al quarto piano del palazzo di giustizia proprio negli ultimi giorni.